venerdì 8 giugno 2018

Ventitré libri per ventitré anni: i libri che raccontano la mia storia



Cari lettori, oggi compio ventitré anni. 
Quando al liceo mi immaginavo come sarei stata a questa età mi vedevo felice, ma la felicità a cui aspiravo era fatta di oggetti materiali, aspetto fisico ed eventi mondani. Su un aspetto avevo ragione: ora sono davvero felice, ma non per i motivi che pensavo allora. Ciò che ultimamente mi fa alzare con il sorriso sono le meravigliose persone che mi circondano, i traguardi che ho raggiunto e che raggiungerò e, soprattutto, le infinite possibilità che ho davanti a me. 
Ho deciso di festeggiare anche qui sul blog condividendo con voi i ventitré libri che più mi rappresentano, con lo scopo di farvi conoscere alcuni aspetti di me che non conoscete e, magari, di donarvi qualche spunto di lettura. 





Risultati immagini per orgoglio e pregiudizio copertina Risultati immagini per harry potter e la pietra filosofale copertina Risultati immagini per hunger games copertina Risultati immagini per l'amica geniale copertina 


ORGOGLIO E PREGIUDIZIO di Jane Austen → Sicuramente si tratta del mio classico preferito e inoltre mi ha causato una profonda fase austenizzante negli ultimi anni del liceo. 

HARRY POTTER E LA PIETRA FILOSOFALE di J.K. Rowling → Mi sono avvicinata al mondo di Harry a sei ann, grazie a mio cugino che continuava a parlarne: ho letto il primo volume della saga nel corso di un'estate e, nonostante non ci avessi capito nulla, me ne sono innamorata. 

HUNGER GAMES di Suzanne Collins → Ho letto il primo volume della trilogia in terza liceo e ricordo di aver chiesto a mia mamma di nascondermelo, perché non riuscivo fisicamente a metterlo giù e non volevo finirlo in meno di ventiquattro ore. 

L'AMICA GENIALE di Elena Ferrante → Una delle mie letture di quest'anno e il risultato delle ore che passo nella blogosfera. Lo stile della Ferrante mi ha talmente colpito che è stato il modello per la stesura della mia tesi. 

lunedì 4 giugno 2018

Letture di maggio: tra castelli in aria, arcobaleni e letture davvero importanti




Maggio l'ho vissuto all'insegna della leggerezza: oltre alla stesura dell'ultimo capitolo della tesi, ho dedicato molto tempo alle persone a cui tengo di più, tra gite fuori porta e tante deliziose colazioni. 
Sicuramente il regalo più bello di questo mese è stata la meravigliosa Verona, che ho visitato insieme al mio fidanzato: una giornata speciale che rivivrei anche domani, senza cambiare una virgola. 

Dal punto di vista delle letture non mi aspettavo di aver divorato tanti libri, ma Goodreads mi ha piacevolmente smentita, facendomi notare quanto questi trentuno giorni siano stati produttivi.


LE LETTURE DEL MESE


Risultati immagini per fidanzati dell'inverno Risultati immagini per come un giovane uomo Risultati immagini per te la sei cercata

FIDANZATI DELL'INVERNO di Christelle Dabos (4/5 ★) →Questo romanzo fantasy, oltre ad avere una bellissima copertina, è anche una bellissima storia e mi ha tenuto compagnia per qualche pomeriggio. Ve ne ho parlato meglio nella recensione

COME UN GIOVANE UOMO di Carlo Carabba (3/5★)→ Letto per "Nel nome della Strega II" è stata una lettura decisamente fuori dalla mia comfort zone. Ho apprezzato lo stile dell'autore, ma la tipologia del romanzo mi ha fatto più volte perdere il filo del discorso. Se ne volete sapere di più, vi rimando al post

TE LA SEI CERCATA di Louise O'Neill (5/5★) → Ultimo romanzo tradotto in Italia di una delle mie autrici preferite: una storia potente e importante che consiglio a tutti. Anche in questo caso, vi rimando alla recensione.



giovedì 31 maggio 2018

Unicorni, glitter e arcobaleni: Recensione di "Questo libro è gay" di Juno Dawson




Quando frequentavo le medie High School Musical era appena uscito nelle sale, ci si facevano i trilli su Messenger e le librerie pullulavano di volumi indirizzati a me e alle mie coetanee con lo scopo di prepararci alla spaventosa adolescenza (in particolar modo, sui miei scaffali campeggia ancora questo). Sono passati dieci anni e, per fortuna, le molti aspetti della nostra realtà sono cambiati: ci si può esprimere con più libertà, il politically correct è fondamentale in ogni conversazione, si parla sempre più di omosessualità e, di conseguenza, sempre più persone l'accettano. 
Questo libro è gay si aggiunge a tutta quella sfilza di manuali sulla pubertà del primo decennio del ventunesimo secolo, con uno scopo ben preciso: spiegare a tutti i ragazzi, indipendentemente dall'orientamento sessuale,  gli aspetti principali dell'omosessualità. 



40192591
Questo libro è gay 
Autrice: Juno Dawson
con le illustrazioni di Spike Gerrell
traduzione di Marco Sotgiu
Casa editrice: Edizioni Sonda 
Prezzo: 14,00 


Ringrazio la casa editrice che mi ha gentilmente inviato  una copia del libro.

Che ti piacciano i ragazzi o le ragazze (ma anche entrambi), e che dentro ti senta un ragazzo o una ragazza... Tu sei tu! Gli esseri umani sono ricchi di sfaccettature e a nessuno si dovrebbe appiccicare un'etichetta sbagliata, solo perché non corrisponde all'idea di «normalità» di qualcun altro. Arricchito dalle esilaranti vignette di Spike Gerrell, questo libro non è gay, etero o bisessuale. È straordinario e unico, proprio come lo siamo tu, io, il tuo migliore amico e pure suo cugino. È un libro che parla di noi. Una guida che ti spiega tutto sulla comunità arcobaleno lgbt, ti aiuta a smontare i pregiudizi con un sorriso e ti fa sentire orgoglioso di ciò che sei, in famiglia, a scuola, con gli amici e nella società!

lunedì 28 maggio 2018

"Nel nome della Strega II": Recensione di "Come un giovane uomo" di Carlo Carabba



Anche quest'anno partecipo a Nel nome della Strega, iniziativa ideata da Annamaria che tanto ringrazio per avermi contattata. Il progetto ruota intorno ai dodici candidati al Premio Strega di quest'anno: dodici blogger e bookstagrammer leggono e recensiscono un romanzo ciascuno, secondo un calendario che potete trovare in fondo al post.  Quest'anno, però, chiunque potrà partecipare! Infatti Annamaria ha ideato un contest su Instagram: dal 14 maggio all'8 giugno siete tutti invitati a pubblicare una foto di uno dei vincitori del passato con l'hashtag #nelnomedellastrega e taggando La contessa rampante, la quale premierà la foto con più like con uno dei libri finalisti del Premio di quest'anno a scelta. 




Quest'anno ho scelto di leggere e recensire il romanzo Come un giovane uomo di Carlo Carabba: la storia racconta dell'entrata di un ragazzo nell'età adulta, una tematica che ultimamente mi interessa molto. 

venerdì 18 maggio 2018

Libri che fanno ancora più male. Recensione di "Te la sei cercata" di Louise O'Neill



Ci sono libri estremamente difficili da leggere, in grado di suscitare in noi emozioni scomode: nella maggior parte dei casi toccano tematiche complesse che purtroppo vengono trattate raramente nel modo corretto. L’ultima volta che mi sono sentita così impotente davanti un romanzo è stato l’anno scorso con Solo per sempre tua di Louise O’Neill. Sapevo che anche questo suo lavoro sarebbe stato un pugno nello stomaco, ma non immaginavo quanto forte sarebbe stato il suo impatto. 

Te la sei cercata
Autrice: Louise O'Neill
Casa editrice: Hot Spot (Il Castoro)
Prezzo: 16,00 
★★

In una cittadina di provincia dove tutti si conoscono, Emma O’Donovan è diversa. Lei è speciale: diciotto anni, bellissima, popolare, potente. È sempre perfetta e ama essere desiderata. Tutte le ragazze vorrebbero essere sue amiche, e tutti i ragazzi vorrebbero uscire con lei. Fino a quella notte. A quella festa d’estate, Emma era troppo ubriaca per rendersi conto di cosa stava accadendo, troppo ubriaca per dire basta, troppo ubriaca per ricordare. Ma quelle immagini, quelle fotografie che tutti hanno visto online, significano che non potrà mai dimenticare. E dopo la violenza comincia un nuovo incubo: Emma era speciale, ma ora è solo una fonte di imbarazzo. È sulla bocca di tutti, assurdamente additata e accusata. Davvero se l’è cercata? Davvero è sua la colpa? Senza punti di riferimento, Emma comincia a dubitare persino di se stessa.