venerdì 10 febbraio 2017

Libri che fanno male. Recensione di "Solo per sempre tua" di Louise O'Neill

Immaginate un mondo dove le donne vengono cresciute con uno scopo, quello di piacere agli uomini. Dove non possono arrabbiarsi, mostrare emozioni, piangere, ma è concesso loro solo di annuire e sorridere. Immaginate un mondo dove le donne sono continuamente messe a confronto tra di loro, dove un complimento nasconde sempre una critica, un briciolo di invidia. Un mondo dove le donne sono o sante o prostitute, nessuna via di mezzo.
Spaventoso, non è vero? Soprattutto quando ci si rende conto che non ho descritto una realtà distopica, ma il mondo in cui viviamo.  



Solo per sempre tua 
Autrice: Louise O'Neill 
Casa Editrice: Il Castoro
Prezzo: 16,50 
★★★★

Sono sempre state amiche, freida e isabel. Ora hanno sedici anni, frequentano l'ultimo anno della scuola e sono in attesa della cerimonia dove sperano di essere scelte come compagne da uomini ricchi e potenti. L'alternativa è diventare concubine, o non essere scelte affatto e andare incontro a un destino terribile. Come tutte le altre ragazze, freida e isabel sono state prodotte in laboratorio e allevate con l'unico scopo di diventare perfette: la cura del corpo deve essere la sola ragione di vita, il loro carattere deve essere socievole e disponibile. Ora che il momento sta per arrivare la pressione è fortissima, isabel mette a rischio la sua sfolgorante bellezza perché non vuole più sottostare alle regole di questo mondo spietato... Poi finalmente i ragazzi arrivano, per scegliere le loro compagne, freida sa che deve combattere per il suo futuro, anche se per questo deve tradire la sua migliore amica, anche se significa innamorarsi quando è vietato, anche se sa che le conseguenze possono essere irreparabili...



Questo è un libro scritto da una donna che parla di donne: portando all'estremo la situazione in cui viviamo oggi, Louise O'Neill mostra quali sono le conseguenze di una cultura incentrata sull'aspetto fisico e sul dover piacere agli altri. Una cultura che riguarda indistintamente uomini e donne al giorno d'oggi, ma che, è innegabile, pesa soprattutto su queste ultime.
Le eva sono inferiori agli uomini e sanno di esserlo: fin dalla più tenera età viene insegnato loro ad essere passive, a farsi scegliere e a mettersi continuamente a confronto con le altre. In particolar modo su questo punto si sofferma l'autrice: ragazze messe una contro l'altra, pronte a far di tutto pur di ottenere quel briciolo di attenzione in più, meschine, traditrici, ipocrite e tutto per un ragazzo. Esatto, perchè ciò che viene insegnato a queste giovani è quello di dover piacere ai maschi, perchè solo quando saranno scelte allora avranno dato un senso alla loro esistenza.

Coglie la sua immagine nel video-feed, la faccia distorta dalla rabbia. Si asciuga la saliva ai lati della bocca, allunga la mano dietro la schiena per prendere il lucidalabbra e lo riapplica. "E non stare neppure a pensare a quanto io sia stronza", dice. Ha gli occhi fissi, il calore le abbandona la pelle. "Non è colpa mia. Sto solo facendo quello che ci hanno insegnato. Questo è ciò che siamo, freida. Ci hanno progettate per essere così."

Potrei proseguire raccontandovi del terrore delle rughe, delle ore passate in palestra, dei pranzi sempre più poveri ai limiti dell'anoressia, ma più vado avanti a battere sulla tastiera più mi sento male. Perchè ogni tasto mi ricorda che io non sto descrivendo un libro distopico, ma la realtà in cui vivo da quasi ventidue anni.
Solo per sempre tua è uno YA che fa riflettere, un libro tragico e drammatico, che ti fa venir voglia di cambiare il mondo, di rompere le regole e di uscire dagli schemi. Un libro che, senza peli sulla lingua, fa capire che c'è qualcosa che non va. 

Alla prossima,

17 commenti:

  1. Non avevo mai sentito parlare di questo libro, ma adesso lo voglio tantissimo! Scommetto che mi piacerebbe. E che mi farebbe inca**are. Grazie per avermelo fatto conoscere!

    RispondiElimina
  2. Nemmeno io conoscevo questo libro, ma la tua recensione mi incuriosisce tantissimo! Una curiosità: ma in tutto il testo il nome delle protagoniste è scritto con le lettere minuscole? E quello dei maschi? Sembrerebbe davvero significativo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto Elena! Tutti i nomi femminili sono in minuscolo, mentre quelli maschili in maiuscolo! Molto significativo e spaventoso!

      Elimina
  3. Avevo visto questo libro in vendita non so dove tempo fa e ammetto di averlo scartato per via di quest'ottica un po' agghiacciante sul mondo in cui viviamo. I miei complimenti a te che hai avuto la forza di leggerlo!

    RispondiElimina
  4. Bravissima Adele! Una splendida recensione, l'ho letta tutta d'un fiato. Mi sono gettata tra le pagine di questo libro qualche mese fa e ne sono uscita col cuore spezzato. Non pensavo che potesse esistere una storia così scalfente. Un messaggio durissimo contro la nostra sciocca realtà.

    Se ti va di passare da me, ti lascio la mia recensione:
    Per sempre tua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Robi! :) Passo subito a dare un'occhiata!

      Elimina
  5. Nemmeno io lo conoscevo, ma dopo queste belle parole... 😊😊

    RispondiElimina
  6. Lo avevo visto qualche tempo fa in libreria, ma non ci avevo fatto molto caso. Ora, però, sono davvero curiosa di leggerlo! E' davvero agghiacciante rendersi conto che non si tratta di una realtà distopica, ma della realtà in cui viviamo ogni giorno, quella vera. Grazie per questo spunto, me lo segno subito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di averti incuriosita Silvia, ti assicuro che è un libro che vale la pena di leggere! :)

      Elimina
  7. Ciao Adele, mi aggrego alla lista di persone che non avevano mai sentito parlare di questo libro, ma cavolo se sembra bello! Mi piacciono moltissimo questo tipo di storie in cui la distopia non fa altro che sottolineare quanto di poco distopico ci sia nei temi. E la rabbia velata che ho percepito nelle tue parole, quel senso di indignazione per una realtà come quella attuale, tutta apparenza e immagine, non fa che accrescere la mia curiosità per il libro e la mia stima per te! Grazie per avermi fatto conoscere questo libro! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per le tue belle parole! Non vedo l'ora di sapere cosa ne pensi! :3

      Elimina
  8. Ciao! Avevo visto il romanzo di sfuggita, ma le tue parole mi hanno attirata e ho voluto leggere il resto della recensione. Mi sembra un romanzo molto interessante: da leggere. Grazie per averne parlato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero, è molto interessante! Te lo consiglio vivamente!

      Elimina
  9. Io non mi sento ancora pronta per questo libro, non so perché però mi spaventa un po'.

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento lasciato! Mi fa realmente piacere conoscere le vostre opinioni :)

Copyright © 2016 The Book Lawyer , Blogger