TinyDropdown Menu The Book Lawyer: Come distruggere un caso editoriale (e dispiacersene). Recensione di "Figli di sangue e ossa" di Tomi Adeyemi 🔥

mercoledì 20 febbraio 2019

Come distruggere un caso editoriale (e dispiacersene). Recensione di "Figli di sangue e ossa" di Tomi Adeyemi 🔥


Si sa che la migliore narrativa ha sempre preso spunto dalla realtà: l'ha raccontata, l'ha denunciata, l'ha lodata, farcendola con nuovi nomi e magari un briciolo di magia. Ma pur sempre di realtà si trattava.

Leggendo Figli di sangue e ossa di Tomi Adeyemi non si può non notare il doloroso paragone che lo collega agli eventi di cronaca degli ultimi anni. L'autrice con il suo romanzo d'esordio ha voluto dare una voce a tutti coloro che sono ancora oggi spesso ridotti al silenzio: non è un caso quindi che tutti i suoi personaggi siano di colore, non è un caso che la protagonista sia una ragazza, caparbia ed estremamente intelligente.


Adeyemi si ispira alla mitologia dell'Africa Occidentale per raccontare la storia di Zélie, giovanissima discendente dei maji, coloro che fino ad un decennio prima erano dotati di poteri magici. Ma come spesso accade, la paura del diverso ha spinto ad eliminare questa bellezza: il re Saran ha ucciso, ha torturato e ha mutilato, debellando completamente la magia. Zélie parte per un lungo viaggio insieme a suo fratello Tzain e alla figlia ribelle del re, Amari, nel tentativo di ridare una voce ai maji.


Un viaggio difficile, pieno di ostacoli e perdite, che purtroppo mi ha leggermente delusa. Ammetto che le mie aspettative nei confronti di questo romanzo erano altissime: tutti i media lo definivano un caso editoriale, i social erano invasi dalla sua copertina e Tomi Adeyemi è stata addirittura ospite di un talk show americano (cosa abbastanza rara se si pensa alla ritrosia di diversi autori davanti alle telecamere). Eppure, se non per le sue premesse, non credo di riuscire a giustificare tutto questo clamore.

La trama è certamente  piena di azione e di avventure, ma sono convinta che un centinaio di pagine in meno non avrebbero fatto male a questo libro. Si percepisce che alcuni capitoli sono strati trascinati e allungati, che molti personaggi sono statti aggiunti con l'intenzione di infoltire il manoscritto e che non avevano nessuna funzione ai fini della trama. Purtroppo mi sono ritrovata in più punti a leggere solo i dialoghi, tralasciando il resto e continuando a controllare quante pagine mancassero alla fine.

Figli di sangue e ossa è sicuramente una ventata d'aria fresca nel panorama della letteratura per ragazzi, ma purtroppo i suoi personaggi non sono riusciti a fare breccia nel mio cuore.


📚 Il consiglio in più: Se siete alla ricerca di un romanzo con protagoniste caparbie e di colore vi consiglio The Hate U Give di Angie Thomas.



42119184
Figli di sangue e ossa (Legacy of Orisha #1)
Autrice: Tomi Adeyemi
Casa editrice: RizzoliPrezzo: 18 
Pagine: 560
Data di uscita: 2 ottobre 2018

Pagine: 560 
Data di uscita: 2 ottobre 2018
⭐⭐⭐




Avete letto questo romanzo?
Cosa ne pensate? 💖 
Alla prossima,


Ne vuoi sapere di più? ✨ Vieni a trovarmi qui:


6 commenti:

  1. Mi spiace ti abbia deluso! Sicuramente non è il caso editoriale di cui tutti parlano e non il migliore dei romanzi fantasy, come qualcuno dice (potrebbe esserlo per coloro che hanno letto pochissimi fantasy) però tutto sommato l'avevo trovata una lettura molto piacevole e la lentezza della storia non mi ha dato fastidio ^^"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giusy! 💖
      Sicuramente tu sei una maggiore esperta in ambito fantasy della sottoscritta. 😅 Sono contenta comunque che tu l'abbia apprezzato!

      Elimina
  2. Non conoscevo e dunque non ho letto questo romanzo, ma la trama sembra interessante. Quando si parla di mitologia il mio interesse sale alle stelle, quindi appena ho letto la tua recensione ne sono rimasta affascinata. La mia lista di letture è interminabile, ma se dovessi infilarci qualcosa di nuovo, sicuramente questo potrebbe avere un buon posto in classifica! :) Chissà, forse alla fine converrei con te su quelle cento pagine di troppo!
    Un abbraccio cara! A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Diana! 💖
      Se sei appassionata di mitologia, questo romanzo potrebbe essere una buona finestra per conoscere quella africana. ✨

      Elimina
  3. Mi dispiace che non ti sia piaciuto tanto quanto ti aspettassi! Io non ho ancora avuto il piacere di leggerlo, ma ammetto di essere stata entusiasta quando ho visto che è entrato a far parte del catalogo della mia libreria locale ... credo che alla fine gli darò comunque una possibilità, giusto perché ho l'opportunità di leggerlo prendendolo in prestito 🙈

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia! 💖
      Fai benissimo a prenderlo in prestito se ti incuriosisce, la mia opinione non è certo legge. Magari ti potrà regalare bellissime emozioni! 😍 Tentar non nuoce.

      Elimina

Grazie per ogni commento lasciato! Mi fa realmente piacere conoscere le vostre opinioni.