venerdì 3 giugno 2016

May Wrap Up | Tanta letteratura russa, un pizzico di dei e una grande delusione


Maggio viene ardito e bello
con un garofano all’occhiello,
con tante bandiere nel cielo d’oro
per la festa del lavoro.
( Gianni Rodari)

Se aprile è volato, maggio sembrava non finire più. Sarà forse per l'inizio della sessione estiva, ma questi trentuno giorni mi sono sembrati interminabili.
maggio è stato il mese del Salone del Libro, il mio quarto appuntamento con questa bellissima iniziativa che non delude mai. Per il resto maggio è stato il mese dello studio, per questo le mie letture di piacere sono state realmente poche: avendo preparato due esami di letteratura, mi sono dovuta concentrare sui testi di programma. 


                 

PROIBITO di Tabitha Suzuma  Rilettura di un libro che è riuscito, ancora una volta, a togliermi il respiro: non mi stancherò mai di consigliarlo. 
PERCY JACKSON E GLI DEI DELL'OLIMPO. IL LADRO DI FULMINI di Rick Riordan → Divertente, sarcastico e avventuroso, mi sono innamorata immediatamente di Percy Jackson e del suo mondo. Se volete saperne di più, qui trovate la mia recensione
PERCY JACKSON E GLI DEI DELL'OLIMPO. IL MARE DEI MOSTRI di Rick Riordan → Il secondo libro della serie non mi è piaciuto tanto quanto il primo, ma  ha mantenuto quello stile leggero e fresco tipico del mondo di Riordan.
TEOREMA CATHERINE di John Green → John Green è un autore che adoro: mi piace il suo stile, i personaggi che crea e le profonde riflessioni dei suoi romanzi. Teorema Catherine, però, è stata una grandissima delusione: un protagonista insignificante, una storia con pochissimo senso e a tratti estremamente noiosa. 



                

FOSCA di Igino Ugo Tarchetti → Rilettura per l'esame di Letteratura Italiana 800/900, Fosca è un romanzo particolare ed estremamente melodrammatico. Così melodrammatico che a tratti diventa comico.
TUTTO SCORRE di Vasilij Grossman → Rilettura per l'esame di Letteratura Russa Contemporanea, ho amato questo romanzo. Offre un affresco della società sovietica poststaliniana e di tutti quei ex detenuti dei lager che devono riiniziare a vivere. Ammetto che se non si conosce la storia russa di quel periodo, può essere un po' complicato da capire, ma è davvero un'opera sublime. 
ARCIPELAGO GULAG  di Aleksandr Solzenicyn → Un'opera monumentale di cui, per fortuna, ho dovuto leggere solo alcuni capitoli ( contate che in media un capitolo sono cento pagine). Anche se a tratti risulta un po' pesante, è un'opera fondamentale per la letteratura concentrazionaria sovietica. Alcuni brani sono riusciti a commuovermi.
I RACCONTI DELLA KOLYMA di Varlam Salamov → Ho letto solo sei dei quasi centocinquanta racconti di questa raccolta, ma sono bastati. Una testimonianza estremamente forte della vita all'interno dei lager, che è riuscita a farmi venire i brividi. 


  

Alla prossima,

21 commenti:

  1. ciao <3 anch'io volevo leggere la serie di Percy ma ho sempre pensato fosse troppo "per bambini" ma mi stai facendo cambiare idea !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefi! <3 No no, devi dargli assolutamente una possibilità u.u

      Elimina
  2. Proibito è bellissimo, l'ho letto parecchi anni fa, ma ricordo ancora come è riuscito ad emozionarmi e non sono tantissimi i libri che ci riescono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai assolutamente ragione! Un libro come pochi :)

      Elimina
  3. 'Proibito' è nella mia wish list da moltissimo...
    I tre russi citati invece non fanno parte della mia sfera di interesse...ho letto Salamov, ma non mi era piaciuto molto...preferisco i vecchi cari zii Lev e Fedor...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi leggerlo allora, Anto! ^^
      Sono i primi russi che leggo, chissà magari anche io mi innamorerò dei tuoi zii! u.u

      Elimina
  4. Anche per me Proibito è un romanzo bellissimo e indimenticabile: serbo un ricordo davvero speciale! ^_^

    RispondiElimina
  5. Non so perché ma Proibito mi mette ansia. Mi sono già spoilerata qualcosa e mi sembra una lettura molto forte.. non so.. sono molto indecisa >-<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente è una lettura mooolto forte ... Ma ne vale davvero la pena! ^^

      Elimina
  6. Proibito è davvero molto bello e straziante.
    Della letteratura russa ho letto solo tre libri -Guerra e Pace, la morte di Ivan Ilic e le notti bianche- e mi sono piaciuti parecchio. Anche questi sembrano molto belli ma prima vorrei leggere i fratelli Karamazov e alcuni altri.
    P.S. Ti ho mai detto che adoro i tuoi titoli? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guerra e Pace lo vorrei leggere tanto! Ma la sua mole mi spaventa un pochino.
      Awww, ma grazie! <3

      Elimina
  7. PROIBITO l'avevo adocchiato per la cover e boh mi sa che mi lascerò convincere e lo leggerò (ho aggiunto un cuoricino alla mia tbr che vuol dire che è consigliato per un probabile ordine/regalo, si sono leggermente pazza!!)

    RispondiElimina
  8. Miraaa Sofiaaaa e la smetto subito, promesso xD
    Comunque, tornando serie (quando mai lol), vorrei iniziare la serie Percy Jackson e qualche libro di letteratura russa che da tempo punto *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha, io ti sto ancora aspettando! Dobbiamo parlare di Percy! u.u <3

      Elimina
  9. Ciao Adele!! Priobito lo leggerò presto, promesso!! Per quanto riguarda John Green ho letto due suoi romanzi, Will ti presento Will e Cercando Alaska: il primo non mi è piaciuto, il secondo sì, molto, e ho deciso di fermarmi così, ho come la sensazione che gli altri suoi romanzi non riescano a competere con Alaska...
    I racconti della Kolyma mi incuriosisce, ma certo non riuscirei a leggerli tutti e 150! O.o

    p.s. : vedo che stai leggendo il libro di Rainbow Rowell...attendo con trepidazione di scoprire il tuo pensiero!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena! :3 Appena lo leggi fammi sapere cosa ne pensi ^^
      Cercando Alaska è davvero bellissimo, Will ti presento Will mi manca!
      Ahaha, no assolutamente: tutti e 150 è qualcosa di impensabile!
      Adoro Rainbow Rowell, in realtà questa era una rilettura! Amo questo libro <3

      Elimina
    2. Awww quel libro è la tenerezza in carta e inchiostro!! Quasi quasi me lo rileggo anche io!! ;-)

      Elimina
    3. Mi pare che non sei l'unica a non aver amato Teorema Chaterine. Pensa che però io devo ancora leggere qualcosa di Green. Sono un disastro! Dx

      Elimina
    4. Devi assolutamente rimediare! Ti consiglierei di partire da Città di carta, uno dei miei preferiti! Lo rileggo ogni anno ^^

      Elimina

Grazie per ogni commento lasciato! Mi fa realmente piacere conoscere le vostre opinioni :)

Copyright © 2016 The Book Lawyer , Blogger