domenica 31 gennaio 2016

January Wrap Up | Due cavalieri, qualche lacrima e tanti consigli


Buongiorno miei cari! 
Gennaio è stato un mese di nuovi inizi e di tante promesse. Trenta giorni all'insegna delle  amicizie, alcune sono nate altre sono state rivalutate, delle lacrime, che però sono riuscita ad asciugarmi, e dei cambiamenti. Insomma, sicuramente non sono state settimane semplici , ma le letture, come sempre, mi hanno aiutato ad affrontarle. 



"Difficilmente i libri suscitano in me 

qualcosa di più forte di una leggera tristezza: così, sul momento, ho ricollegato questo pianto alla mia malinconia e ad un assestamento dei mie ormoni. Anche perchè, il passaggio che stavo leggendo, non era neanche dei più tremendi, ci trovavamo in una situazione di stallo. Dopo aver concluso il romanzo ed essermi ripresa, ho capito che il vero motivo per cui stavo piangendo non erano le mie sfortune, ma quelle dei protagonisti."
[Qui trovate la recensione completa]



25443454Il mio curriculum universitario mi porta spesso a leggere libri che in nessun'altra situazione avrei anche solo sfogliato. Questo è anche il caso de Il Cavaliere del leone, romanzo di Chretien de Troyes, scritto nel XII secolo, letto e studiato per l'esame di Filologia Romanza. Come al solito, è stata una piacevole sorpresa: certo, le situazioni, le idee e la visione estremamente misogina fanno tutte parte del pacchetto "opera medievale", ma, grazie anche agli appunti che hanno spiegato le parti più ermetiche, è stata una lettura nel complesso piacevole.





28199641


"Un altro problema che riguarda, invece, la storia in sè, è il continuo tira e molla tra i protagonisti che, dopo un po', diventa davvero pesante e arrivi addirittura a non ricordarti perchè hanno iniziato a litigare. Rimane romanzo discreto, adatto a chi è alla ricerca di una storia leggera e senza pretese."

[Qui la recensione completa]




24116728Semina come un artista è un libro non fiction indirizzato a tutti gli artisti che vivono sul nostro pianeta: il suo scopo? Aiutare, con dieci punti, a far conoscere il proprio lavoro. Che tu sia un pittore, uno scrittore o che la tua passione sia riprodurre in scala la tua fabbrica di cioccolato preferita con dei tappi del dentifricio, Austin Kleon ha un consiglio per te. Questo libro è stato davvero interessante: mi ha aperto gli occhi su diverse questioni, dall'importanza di riconoscere il lavoro altrui, alla necessità di condividere ogni giorno una parte del tuo operato. Purtroppo, però, non ha completamente rivoluzionato il modo di approcciarmi al mio lavoro. Forse è stata colpa mia, che avevo delle aspettative troppo alte: insomma, mi immaginavo che queste pagine cambiassero completamente il mio modo di vedere l'arte, ma così non è stato. 


27881836L'ultima volta che ho avuto sedici anni è un libro che parla di bullismo, ma in una veste nuova. Siamo messi davanti allo stupore di una cittadina, sconvolta per la scomparsa di Giovanni, che decide di scappare di casa per i soprusi che ogni giorno era costretto a sopportare a scuola.  Il finale di questo romanzo è ovvio, ma si continua a non volerci credere: per tutto il tempo sappiamo che il libro non si potrà concludere che in un modo solo, eppure, quando accade, ci sembra così inaspettato e doloroso da non poter pensare che sia vero.

Canzoni del mese



E voi? Cosa avete letto questo mese? 
Alla prossima,
Adele


11 commenti:

  1. Ciao Adeee :3
    Anzitutto complimenti per la grafica... sei geniale!
    Mi ispira tantissimo la serie de "Il cavaliere d'inverno", penso proprio che la acquisterò. Per il resto passo su "Here" e mi fermo su "L'ultiuma volta che ho avuto sedici anni", che dev'essere bello davvero. Io invece sono in un periodo di stallo, tuttavia posso dire che "prima" dello stallo ho letto alcuni libri per Bookopoly come "L'assassinio di via Belpoggio" di Svevo, racconto lungo, molto carino. Oppure... "Olga di carta", consigliatissimo. "Soffocare" all'insegna di Palahniuk, solo per i cuori forti.
    Un bacione :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Saraah!^^ Grazie mille! Ti consiglio davvero tanto Il cavaliere d'inverno, sono convinta che lo amerai. Olga di carta mi ispira tanto, anche perchè scritto dalla Gnone :)
      Un abbraccio grande :3

      Elimina
  2. Spero che febbraio vada meglio :)
    Il cavaliere d'inverno forse sarà una delle prossime letture!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giusy! :) Te lo consiglio davvero tanto!

      Elimina
  3. Voglio leggere Il cavaliere d'inverno <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi farlo, Jess! Così possiamo piangere insieme <3

      Elimina
  4. Non ti resta che leggere Tatiana e Alexander *o* io ancora non sono emotivamente pronta per l'ultimo volume, ma appena sarò pronta lo leggerò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sooo! Ma come te, non sono emotivamente pronta per farlo xD

      Elimina
  5. Spero che il tuo febbraio sia migliore! :)
    Semina come un artista non lo conoscevo, ma sembra una lettura interessante :)
    E complimenti per il blog, è molto carino *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ooh ma graziee! *w*
      Lo è davvero! Se ti piace il genere, te lo consiglio :)

      Elimina
  6. Ciao Adele, mi piacerebbe leggere tantissimo il cavaliere d'inverno ** ho letto la tua recensione è wooow non pensavo di avesse presa così tanto. In quest'anno lo leggero **

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento lasciato! Mi fa realmente piacere conoscere le vostre opinioni :)

Copyright © 2016 The Book Lawyer , Blogger